Ristorante - Il nostro team Hotel

THE VIEW Lugano
Events Voucher
Prenota ora Call Us
 
Prenota online
22/05/2024
23/05/2024
1
1
1
2
3
4
0
0
1
2

Il nostro team

Esperienze gourmet d’eccezione

THE VIEW Fine Dining, con ristorante interno e terrazza con vista panoramica sul Lago di Lugano aperta da aprile a settembre, è il rinomato ristorante gourmet dell’hotel THE VIEW Lugano.

 

A capo del team troviamo l’Executive Chef Diego Della Schiava e la Restaurant Manager e Sommelier Silvia Panetto che regalano esperienze gourmet d’eccezione in un contesto di design e natura davvero unici.

.

 

Silvia Artuso

Chef de Partie

Silvia, nata a Varese nel giugno del 1993. La sua passione nasce da bambina. Frequenta l’istituto alberghiero G. Falcone a Gallarate e completa la sua formazione in Ticino conseguendo l’Attestato Federale. La sua esperienza lavorativa inizia a 17 anni in hotel e dopo avere fatto pratica in diverse strutture del Luganese, approda al The View nel 2017. 

Oggi è lei che dà il buongiorno ai nostri ospiti con squisiti dolci di sua creazione, uova e marmellate, lavorando al massimo per esaudire ogni loro desiderio. 

“Cerco di valorizzare al massimo ogni prodotto in modo da rispettare non solo l’alimento ma anche tutto il lavoro e la passione di chi lo ha reso disponibile per deliziare il palato di chi lo mangerà” 

 

Andrea Graziano

Chef de Partie

Andrea Graziano, 30 anni, di origini lucane. Consolida la sua formazione scolastica presso ALMA, esperienza che gli dà la possibilità e l’onore di lavorare con lo chef stellato Flavio Costa. Nel 2017 si trasferisce a Milano dove intraprende la sua prima esperienza al Ristorante Savini e successivante nell’Aprile 2019, prende parte alla brigata del ristorante Trussardi La Scala raggiungendo il primo vero grande traguardo professionale. Nel 2022 è chiamato dallo chef Elio Sironi per il ruolo di sous chef presso l’esclusiva Villa Passalacqua, a Como. Da maggio 2023 nella brigata del The View Lugano. 

La sua filosofia di cucina: “Dalla tradizione nasce l’innovazione. Bisogna sempre cercare di creare qualcosa di nuovo, rispettando le caratteristiche organolettiche delle materie prime.” 

Scopri di più

Il nostro team